Login   |   Registrati
Indietro

Visioni in danza - III edizione

Festival/Eventi
Luogo
Visioni in danza
Vicenza (VI)
Quando
Dal 19/08/2022 al 28/08/2022
Genere
Danza

Visioni in danza - III edizione –

Il festival Visioni di danza proporrà dal 19 al 28 agosto spettacoli in luoghi della città e della provincia con compagnie nazionali che presenteranno le loro più significative creazioni

Programma

venerdì 19 agosto
 
musica al forte
omaggio a ennio morricone
Imago Quartet
Valli del Pasubio / Teatro San Sebastiano / h 18,30
> Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto (tema) 
> La Califfa (tema) 
> Metti una sera a cena (tema) 
> Valendei, Mare d’Aral  
> Nuovo cinema Paradiso (tema) 
> Il mio nome è nessuno (tema) 
> Mille echi (la Piovra) 
> A. Piazzolla, Vuelvo al sur (film “Sur”) 
> Suite Sergio Leone

Arrangiamenti Marco Fabbri
Violino Eugenio Gargiola
Viola Christian Serazzi 
Violoncello Massimo Repellini 
Bandoneòn-accordeòn Marco Fabbri ​

​Durata 40 minuti

Le immagini sono parte della nostra vita, la musica è parte della nostra vita, immagini e musica si fondono nella settima arte, il cinema.
Imago quartet propone un tributo a Ennio Morricone. L’originale organico del gruppo, violino, viola, violoncello, bandoneòn-accordeòn, rilegge i successi del grande compositore, con nuovi arrangiamenti e sonorità inedite.
Due eccezioni completano il programma musicale. “Vuelvo al sur”di Astor Piazzolla, tratto dal film “Sur” e “Mare d’Aral” di Valendei, una composizione originale dedicata al maestro Morricone. 
Sei danzatori, alimentati dal respiro del pubblico, si adagiano su un luogo che non è semplicemente scenario ma è piuttosto spazio della quotidianità. Fili di sentimenti, eventi inevitabili, incontri complessi si intrecciano per costruire la trama irregolare dell'esperienza quella che il tempo compatta e calcifica per ergere le mura della civiltà.

 
domenica 21 agosto
 
 
notte della danza / 1
VICENZA / Parco di Villa Guiccioli / h 21,00

Una notte della danza al parco, sotto le stelle, seduti sull’erba. Abbiamo voluto riproporre la danza al Parco di Villa Guiccioli dopo il successo dello scorso anno con tre diverse compagnie nazionali.  Dopo lo spettacolo il pubblico è invitato a scambiare due chiacchiere con gli artisti e, perché no, a gustare una fetta di anguria…

 
In.contrastabile
Compagnia Cie Twain
Di e con Jessica Masi
Musiche originali Salvatore Belviso 
Produzione Twain Centro di Produzione Danza 
Finalista CortoinDanza 2016 / Finalista Premio Twain_direzioniAltre 2017 
Vincitore Premio Presente Futuro 2021 - Teatro Libero Palermo
Con il contributo di MiC – Ministero della Cultura, Regione Lazio, Comune di Tuscania

Durata 12 minuti

In.Contrastabile è un viaggio nel nostro essere più profondo. Una ricerca su cosa realmente ci muove, una lotta contro le caratteristiche che pensiamo di incarnare, ma che dobbiamo imparare a riconoscere come influenze esterne.

 
Zeroth 
Compagnia Ersiliadanza
Coreografie Greta Bragantini, Giovanna Venturini 

Danzano Alessia Sinato, Carlotta Pozza, Monica Zanotti

​Durata 20 minuti

​ZEROTH ha un'identità fatta di suoni, rumori, oggetti, odori e ha una memoria fatta di lavoro, persone, gesti, esperienze. Il lavoro creativo delle due coreografe e del musicista Andrea Lovo nasce da qui, dal luogo in cui si colloca e dalle sue molteplici suggestioni.

 
estate da "le quattro stagioni"
Compagnia Arearea
Coreografia Marta Bevilacqua
Assistente alla coreografia Valentina Saggin 

Danzano Angelica Margherita, Anna Savanelli, Valentina Saggin, Marta Bevilacqua, Luisa Amprimo
Musiche Summer, rewritten / Max Richter; Estate / Piero Marino

Costumi Marianna Fernetich
 
Durata 30 minuti

L’Estate è il femminile, è soprattutto il nostro attaccamento alla realtà sensuale del mondo.

Ne assaporiamo la quiete dopo una tempesta che crea un incantevole disordine. E che pace, e che frescura, e che desiderio di ascoltare ogni minimo impulso naturale.
Cinque donne si fanno attraversare da un forte vento d’estate e cercano complicità e solitudine. Nulla è inutile, ci ricorda A. Camus in Estate ed altri scritti solari, tutto può servire a nascere una nuova volta.
 
 
venerdì 26 agosto
 
 
notte del TANGO
VICENZA / Loggia del Capitaniato / h 21,00
tango in loggia
Tango DJ Luca el Pelado

Una notte dedicata al più famoso e seducente ballo di coppia, il tango argentino.
Per appassionati e non. Un modo per conoscere il tango come viene ballato nelle milonghe di Buenos Aires. Durante la milonga verranno proposti tanghi, vals e milonghe.
Durante la serata i maestri di tango della città si esibiranno in alcuni tanghi. La milonga inizierà alle ore 21 per terminare alle ore 23,45. In caso di pioggia la milonga si svolgerà ugualmente perché la loggia è al coperto. Ottimo pavimento per ballare. 

 
sabato 27 agosto
 
 
notte della danza / 2
VICENZA / Parco di Villa Guiccioli / h 21,00

Il Parco di Villa Guiccioli torna ad essere protagonista per una serata di danza durante la quale si alterneranno ben quattro  diverse compagnie nazionali. Atacama, EgriBiancoDanza, Gruppo Danza Oggi e Borderlinedanza. Il pubblico dopo lo spettacolo è invitato a scambiare chiacchiere con gli artisti (o per gustare una fetta di anguria).

 
Io, Lei, Me
Compagnia Atacama
Coreografia e regia Patrizia Cavola, Ivan Truol
Con Valeria Loprieno Voce registrata Patrizia Hartman
Musiche Originali Epsilon Indi
Costumi Medea Labate
Residenze La Scatola Dell’Arte
Produzione Atacama

con il contributo di MIBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Dipartimento Dello Spettacolo
 
Io, lei, me lo sguardo mette a fuoco... dentro Una donna Galleggiare tra sentimenti contrastanti Le infinite e innumerevoli sfaccettature dell’animo umano, che può passare dalla gioia al dolore, dalla paura allo stupore, dal piacere alla vergogna in un frangente di secondo Svelare le contraddizioni dell'animo umano, slanci e cadute, repentini cambiamenti e contraddizioni insanabili. La destrutturazione dei movimenti, la loro segmentazione e frammentazione, navigare nella propria natura, nella propria condizione esistenziale Forza e fragilità, coraggio e paura come stati legati e coesistenti, indagine su uno stato di svelamento spirituale, ricerca performativa sul corpo eroico femminile, nudo nella propria esposizione, senza pelle né difese.

 
She screams 
 
Compagnia Egribiancodanza
Ideazione e coreografia Raphael Bianco
Assistente alla coreografia Elena Rolla
Musica Canzoni di  Janis Joplin: I need a man to love, Move over, Try, Little girl blue
Maitre de Ballet Vincenzo Galano
Costumi Melissa Boltri
Danzatori Compagnia EgriBiancoDanza
Produzione Fondazione Egri per la Danza
con il sostegno di MIC - Ministero della Cultura, Regione Piemonte, Fondazione CRT, TAP - Torino Arti Performative  in collaborazione con Festival Paesaggi del corpo

Durata 15 minuti

“She screams” è un lavoro sull’amore: frammenti di passione e dolore fragilità e forza, dolcezza e follia. Il potere immenso dell’amore che può essere devastante o vivificante visto attraverso un caleidoscopico ritratto gestuale focalizzato su tre donne accompagnato dalle ruvide, appassionate, graffianti canzoni di Janis Joplin.

Deux 
Gruppo Danza Oggi

Durata 12 minuti

 
​Music In Between 
Compagnia Borderlinedanza
Concept e ideazione coreografica Gjergj Prevazj
Performers Antonio Formisano e Nicol Memoli 

Durata 15 minuti

Nella relazione di coppia c'è sempre uno spazio uguale che interdipende l'equilibrio tra i partners. La musica come arte informale spesso riempie il nostro vuoto indefinito, generando emozione, energia, intensità e ovviamente fantasia. I suoni con i loro effetti sul nostro corpo e sulla nostra anima fanno parte della nostra stessa esistenza. Succede che sentiamo di più quella che il grande compositore americano John Cage chiamava "la musica del silenzio".
 
 
domenica 28 agosto
 
 
danza al forte
ASIAGO (VI) / Forte Interrotto / h 15,30

Forte Interrotto viene abitato dalla danza. La piazza d’armi del forte diventa il palcoscenico di tre compagnie nazionali che presenteranno tre diversi lavori. L’intenso e magico Perdutamente, un duetto che ci racconta il ‘dopo’ di Romeo e Giulietta, per le coreografie di Paola Vezzosi (compagnia Adarte), segue l’assolo di Claudio Pisa 'Delirante tenerezza' e il suggestivo e vibrante Prélude, su musiche del Prélude à un après-midi d’un faune di Claude Debussy, coreografie di Luciano Padovani per la compagnia Naturalis Labor.

 
Perdutamente
Compagnia Adarte
Ideazione, regia e coreografia Paola Vezzosi
Interpreti Lorenzo Di Rocco e Isabella Giustina
Produzione ADARTE
con il sostegno di MIC - Spettacolo dal vivo e Regione Toscana - Settore Spettacolo e per le residenze Cango / Centro Nazionale di produzione della danza Virgilio Sieni (Firenze) Versiliadanza - Teatro Cantiere Florida (Firenze)

Durata 18 minuti

La scena si apre con un immaginario post-mortem di chi si amò “da morire”: Giulietta e Romeo.
Le due anime reincarnano, in una presenza intermittente e discontinua, l’amore folle che li mosse in vita. Un’alternanza scoordinata di vita e morte Eros, l’amore: la causa propulsiva a cui il corpo risponde obbediente. Il tempo dell’amore risponde a regole sue sa esplodere nell’attimo, si logora nei giorni, si riaccende dopo spento. Il fuori-sincrono, la dissonanza sono le vesti temporali in cui può scivolare l’amore e la sua grazia. Non trova regola nella proporzione.

Delirante Tenerezza 
Compagnia Fabula Saltica
Concetto, idea, coreografie e danza Claudio Pisa

Durata 12 minuti

Se per la mamma la gravidanza ed il parto sono un’esperienza indimenticabile ed estremamente coinvolgente, poiché vissuta in prima persona, la nascita di un figlio è un avvenimento eccezionale anche per il papà, che spesso però realizza solo più tardi, alla vista del proprio bambino, quanto sia meraviglioso ciò che sta accadendo. Questo è quello che è accaduto a me, e la storia che voglio raccontare è la mia, le mie emozioni e le mie gioie.

 
Prélude 
Compagnia Naturalis Labor
Coreografie e regia Luciano Padovani
di e con Alice Carrino, Jessica D’Angelo, Giuseppe Morello
Musiche C. Debussy e J. Irisarri
Costumi Lucia Lapolla
Una produzione Compagnia Naturalis Labor
con il sostegno di Mic / Regione Veneto / Comune di Vicenza

Durata 18 minuti

Un trio sulle musiche del famoso Prélude à l’aprés midi d’un faune di Claude Debussy. Un’atmosfera neoclassica accompagna lo spettatore nel rapporto amoroso ma onirico del Fauno e le Ninfe. 
 



Contatti

Infoline: 349 6226887

Sito web: www.visionididanza.org



Ti potrebbe anche interessare:

Danza oltre le barriere

Danza oltre le barriere

We speak dance

We speak dance

Stagione danza Teatro Cantiere Florida

Stagione danza Teatro Cantiere Florida

Cerveteri In Danza - II Edizione

Cerveteri In Danza - II Edizione