Login   |   Registrati
Indietro

Vapore d’Estate III edizione

Festival/Eventi
Luogo
Fabbrica del Vapore
via Giulio Cesare Procaccini 4
Miano (MI)
Quando
Dal 21/06/2022 al 09/10/2022
Genere
Multidisciplinare

Vapore d’Estate III edizione –

Ritorna la programmazione estiva congiunta e condivisa dei laboratori di Fabbrica del Vapore: tre mesi di musica, performance, arti visive e attività per bambini e ragazzi per conoscere o ri scoprire i diversi volti di Fabbrica.
Novità assoluta di questa edizione il progetto artistico You will find me if you want me in the garden, mostra concepita per gli spazi di Cattedrale, edificio emblematico di Fabbrica del Vapore che sarà ripensato per l’occasione come giardino interspecie.

Dal 21 giugno torna Vapore d’estate, programmazione estiva condivisa dalle realtà attualmente residenti in via Procaccini 4, coadiuvate e sostenute nella realizzazione dal Comune di Milano nell’ambito del progetto Spazi al Talento e del palinsesto culturale cittadino Milano è Viva.
Vapore d’estate abiterà diversi spazi di Fabbrica, al chiuso e all’aperto, snodandosi tra concerti, proiezioni, spettacoli e performance, mostre e attività dedicate al pubblico più giovane, esprimendo così l’animo multiforme dei dieci laboratori promotori dell’iniziativa: Acea, Ariella Vidach - AiEP, Careof, Divertimento Ensemble, Fattoria Vittadini, IsolaMusic, mdi ensemble, MMT, Studio Azzurro e Viafarini.
Cuore pulsante della programmazione culturale cittadina, Fabbrica del Vapore rinnova con questa III edizione della rassegna l’intenzione di affermarsi come luogo d’elezione per la cultura e l’arte a Milano, ma anche come punto di riferimento per la formazione, la crescita e la visibilità per giovani creativi, coreografi, performer e autori.
Riunitisi nel 2019 nell’ ATS Vapore con capofila Fattoria Vittadini, gli 11 laboratori + 1 archivio che abitano attualmente gli spazi di Fabbrica del Vapore operano in diverse discipline delle arti visive e performative, ma con Vapore d’Estate mostrano in modo chiaro e riconoscibile le interconnessioni, lavorando insieme per la costruzione di uno spazio comune, co-ideato, co-creato e co-abitato.
 
La mostra You will find me if you want me in the garden trasforma il potente spazio di Cattedrale e lo spazio antistante in un giardino interspecie dove video, corpi, dispositivi interattivi e installazioni sonore restituiscono la complessità del mondo attuale, la necessità di immaginare nuove prospettive di coesistenza e nuove soggettività e alleanze, amplificando la riflessione su temi come la ridefinizione di spazio e di corpo alla soglia con il virtuale, le pratiche di resistenza e la democrazia, intesa come accessibilità, ma anche come apertura a corpi ibridi e sensibili.

Molto ricca la sezione DANZA a cura di Fattoria Vittadini, Ariella Vidach-AiEP e DiDstudio.
Tanti gli artisti invitati ad esibirsi tra Spazio Fattoria, DiDstudio, Cattedrale e il palco esterno; in giugno compagnia Arearea con Box Two (22 giugno), performance in cui i danzatori si muovono in un cubo in plexiglass che delimita e costringe i movimenti; il 25 giugno un triple bill con Altrove oltre il mondo di Compagnia Atacama al DiDstudio, mentre a Spazio Fattoria Chiara Ameglio/Fattori a Vittadini e Giovanni Careccia/Oplas per la serata conclusiva di Quasi Solo rassegna di danza contemporanea promossa dal Circuito CLAPS Lombardia che torna anche quest’anno in Fabbrica del Vapore.
 
Si prosegue in luglio con Movimento Danza (2 luglio) in Le Danze Pandemiche, trittico di danze brevi che  si intersecano tra di loro senza mai toccarsi, nate facendo di una necessità, il distanziamento sociale, un punto di partenza creativo; il 7,8,9 luglio Ariella Vidach - AiEP abiterà l’allestimento in Cattedrale con Dieci giardini da non perdere , performance - happening collettiva in cui lo spettatore acquisisce un ruolo attivo, oltre che critico, in grado di determinare e trasformare la scena con le sue scelte e la sua presenza. Si continua con compagnia Estempora da con Lo Stato della Materia #ilmutaforme (8 luglio), con la serata Danza d’autore 3D (20 luglio) che vede impegnate Cristina Kristal Rizzo in Water dance (new road), Nicoletta Cabassi con Tanz eines fahrenden gesellen e Emanuela Tagliavia con un estratto in PRIMA NAZIONALE di Hopper Variations; collettivo Sicilymade con Female escape (21 luglio), un altro trittico di soli al femminile con basi diverse ma un comune denominatore: la memoria; e ancora compagnia Francesca Selva (24 luglio) con  Mercy , storia dell’omonima protagonista che diventa simbolo del malessere di una società inquieta e sempre più indifferente.
 
La danza torna poi a settembre con Alfa di Artemis Danza (9 settembre), un solo in cui il corpo diventa uno strumento di proiezioni, memorie e vi sioni, e con il Festival NAO a cura di Ariella Vidach - AiEP, piattaforma per artisti che si distinguono per la vocazione interdisciplinare tra danza e arti visive.
Sarà proprio la danza a chiudere la III edizione di Vapore d’Estate con il progetto  Common Cl oud , sempre a cura di AiEP che abiterà la Cattedrale in ottobre con performance e installazioni.
 





Ti potrebbe anche interessare:

Vapore d’Estate III edizione

Vapore d’Estate III edizione

Romaeuropa Festival

Romaeuropa Festival

FAROUT Live Arts Festival

FAROUT Live Arts Festival

Mercurio festival 2022 IV edizione

Mercurio festival 2022 IV edizione