Login   |   Registrati
Indietro

Memorare: musica e danza per una meditazione di speranza nella Basilica di San Petroni

Festival/Eventi
Luogo
Bologna
Quando
Dal 07/11/2022 al 08/11/2022
Genere
Varie

Memorare: musica e danza per una meditazione di speranza nella Basilica di San Petroni –


Dal bisogno di ricordarci di essere umani e di avere un destino più grande della nostra vita nasce Memorare, una meditazione nel segno dell’arte, della musica e della danza che avrà luogo nella Basilica di San Petronio, lunedì 7 novembre alle ore 21.
Un’iniziativa dall’alto contenuto spirituale e culturale promossa congiuntamente dal Comune e dalla Chiesa di Bologna, per portare un messaggio di speranza, in un tempo fortemente segnato della pandemia e dal grave scenario di guerra su scala internazionale.
Memorare è un progetto che coniuga architettura, coreografia e musica all’interno della Basilica di San Petronio, massima chiesa della città, amatissima dai bolognesi, consesso di preghiera e meditazione ma anche di condivisione e inclusione.
Al suono degli antichissimi organi della Basilica e con la voce del Coro della Cappella Musicale di San Petronio diretto dal Maestro Michele Vannelli, viene accolta la danza di cinque ballerini ospiti: Nicoletta Manni, Timofej Andrijashenko, Mick Zeni, primi ballerini del Teatro alla Scala; Vittoria Valerio, Solista del Teatro alla Scala; Letizia Masini, ballerina del Corpo di ballo del Teatro alla Scala. Ad accompagnarli dal vivo i Solisti dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna: all’arpa Cinzia Campagnoli, alla viola Florinda Ravagnani, ai violini Elena Maury e Alessandra Talamo, al violoncello Eva Zahn.

“Memorare è un appello di speranza che vogliamo lanciare alla nostra città e al mondo, attraverso la cultura e la bellezza” dichiara il sindaco Matteo Lepore “Ringrazio il Cardinale Matteo Maria Zuppi, la Chiesa di Bologna e la basilica di San Petronio per averci accolto in un luogo straordinariamente significativo per Bologna, sostenendo con particolare sensibilità questo progetto che crede nell’arte e nel suo messaggio universale di pace, armonia e accoglienza. Ringrazio inoltre il Teatro Comunale di Bologna nella figura del sovrintendente Fulvio Macciardi e di tutti i musicisti che collaborano a questo progetto, offerto alla cittadinanza e a tutti coloro che vorranno prendervi parte”.

Il programma della serata, nato da un’idea di Vittoria Cappelli e Valentina Bonelli con la collaborazione di Roberto Giovanardi, è curato da Valentina Bonelli e don Stefano Culiersi, direttore dell’Ufficio Liturgico Diocesano di Bologna.
Non un semplice evento artistico, ma un’occasione di natura meditativa, per riflettere su quanto stiamo vivendo e ritrovare la saggezza del ben vivere. In questi anni di pandemia e di guerra rischiano di oscurarsi in noi la ricerca del bene comune, lo slancio a prendersi cura dei più fragili, l’impegno a salvaguardare la fraternità, il dovere di lasciare un futuro alle prossime generazioni. L’occasione per comprendere che possiamo fare tesoro dell’esperienza per costruire un mondo migliore può venire dal linguaggio universale dell’arte.

Invita alla meditazione il programma dei brani coreografici, due pas de deux e due assoli, scelti per la scena d’eccezione che per la prima volta li ospita, sotto le volte della Basilica, accanto all’altare maggiore. Capolavori del repertorio del Novecento, preziosi e rari, firmati da maestri del balletto, ai quali si aggiunge una nuova creazione, appositamente commissionata per l’evento.

All’occasione di spiritualità offerta con Memorare, si unisce la possibilità di prendersi cura degli altri. Il piano freddo del Comune di Bologna per i senzatetto nella stagione più rigida, vede la collaborazione di alcune parrocchie, che aprono spazi di accoglienza nei mesi invernali. Attraverso un’offerta libera che alcuni volontari della Caritas Diocesana raccolgono all’ingresso di San Petronio, si potrà contribuire alle spese di riscaldamento accresciute per la crisi energetica di questi mesi.

La serata è a ingresso gratuito, previa prenotazione al sito del Teatro Comunale 
www.tcbo.it tramite la piattaforma eventbrite, disponibile dal 18 ottobre.

Si raccomanda l’ingresso in Basilica alle ore 20.30.

L’evento è promosso da Comune di Bologna e Arcidiocesi di Bologna, in collaborazione con Basilica di San Petronio e Fondazione Teatro Comunale Bologna.
Media partner: L’Osservatore Romano, Vatican News e Radio Vaticana.





Ti potrebbe anche interessare:

Dal Liscio al Rave

Dal Liscio al Rave