Login   |   Registrati
Indietro

Summer Workshop Forsythe Repertory

Stage/Lezioni/Workshop
Luogo
Art Factory International
Via della Casa Buia 4/A
Bologna (BO)
Quando
Dal 30/07/2021 al 31/07/2021
Genere
Seminario
Repertorio Forsythe: “an insight into Catalogue” condotto da Brit Rodemund
“An insight into Catalogue” è un piece fantastico per comprendere le regole e il contesto storico di come si è evoluto il balletto, oltre ad offrire un approccio artistico al canone della danza classica. L'obiettivo di questo workshop di due giorni sarà quello di cambiare la percezione di un materiale che viene utilmente “fissato” nella coreografia offrendo un playground in cui i partecipanti possano vivere e scoprire sé stessi in modo diverso. Ciò includerà la pratica dell'ascolto, del tempo, del ritmo, dell'articolazione e dell'improvvisazione utilizzando la forza ispiratrice del materiale. Esploreremo l'importanza di creare un dialogo insieme e la questione di come vogliamo presentarci al pubblico. Ci concentreremo anche sul lavoro senza musica, usando solo il respiro e scopriamo cosa potrebbe cambiare. Melanie Suchy (tanz, novembre 2016) ha dichiarato: "È un duetto delizioso, che celebra lo stare insieme e un senso condiviso del fare".

Brit Rodemund
È nata a Berlino, dove ha ricevuto la sua formazione professionale presso State Ballet School. Nel 1989 è stata finalista al Prix de Lausanne, nel 1990 ha vinto il primo premio al concorso nazionale della DDR. Fino al 1995 è stata solista al German State Opera di Berlino, poi è entrata a far parte dell'Aalto Ballet Theatre di Essen, sotto la direzione di Martin Puttke, dove ha ricevuto l'Aalto Stage Prize per la sua interpretazione di Tatjana nell'Onegin di Cranko. In questi anni ha ballato coreografie di Rudolf Nurejew, George Balanchine, Nacho Duato, Maryse Delente, William Forsythe, Daniela Kurz e altri. Nel 1998 entra a far parte del Balletto di Norimberga (regia Daniela Kurz). Dal 2000 lavora come freelance con coreografi come Marco Santi, Christian Spuck, Katja Wachter, Nina Kurzja, Christoph Winkler, Silvana Schröder e Tomi Paasonen.
In occasione di una prima Wiesenthal all'Aalto Ballet conosce Susanne Mundorf, la conservatrice del patrimonio artistico di Grete Wiesenthal (1885 – 1970). Da allora, Brit Rodemund, come uno dei noti interpreti delle creazioni di Wiesenthal, ha difeso il lavoro dell'importante coreografo viennese. Susanne Mundorf, invece, che vive vicino al lago di Starnberg, ha mantenuto la tradizione del lavoro di Wiesenthal nel suo gruppo di progetto e nelle sue attività di pedagogista internazionale.






Ti potrebbe anche interessare:

La danza va a scuola Seminario Introduttivo

La danza va a scuola Seminario Introduttivo