Login   |   Registrati
Indietro

Abbiamo bisogno di silenzio. Ecco il pensiero di Marco Laudani da LA MAIL

La Mail
Quando
07/04/2020
Genere
La Mail
 da  LA MAIL N.1

"Abbiamo bisogno di silenzio"

Il pensiero di Marco Laudani

 
"La Mail" è il nome della nuova e breve rubrica pensata da Monica Ratti e Massimo Zannola dove 50 coreografi verranno raggiunti da una email in cui si chiede di esprimere un pensiero, una riflessione dettata dai sentimenti (rabbia, dolore, gioia, felicità, paura e....)
Ogni coreografo dovrà esprimere un pensiero sentito, quanto più spontaneo possibile.
Saranno protagonisti coreografi italiani a rappresentanza di diverse generazioni, generi (teatrale, televisivo) e i coreografi italiani all’estero.

La prima email è stata inviata da Monica Ratti a Marco Laudani .



Abbiamo bisogno di silenzio. 

C’è bisogno di silenzio per capire davvero quello che sta succedendo, per prendere coscienza di cosa accadrà e per sapersi, eventualmente, reinvetare. 
Mi piace sentire le persone a me care e lo faccio con regolarità ma alcune volte sento la necessità di stare da solo, di staccare tutto. Questo mi permette di immergermi davvero nella realtà e di affrontarla. Non voglio riempire necessariamente le mie giornate, non voglio obbligarmi a impegnare il mio tempo, mi piace ascoltarmi, mi piace non sentire niente. 

L’arte subirà un cambiamento incredibile, sono fermamente convinto che a seguito di importanti eventi lo spirito creativo si espanda e maturi. Dopo ci sarà un fermento artistico incredibile, sarà meraviglioso. Ma questo ha bisogno di silenzio, ha bisogno di rispetto. 

Ho paura di quello che succederà alla danza perchè ho paura di quello che sto vedendo. Questa situazione dovrebbe tenerci stretti, unirci e creare un’identità comune invece c’è chi fa a gara per avere più allievi alle proprie classi online e molto altro. Silenzio. Fate un po’ di silenzio. Se non vi va di fare lezione non lo fate e si vi va di farlo, fatelo. Ma in silenzio e per esigenza. 

Ho paura di quello che succederà alla danza perchè, sinceramente, ho sempre avuto paura. Anche prima della situazione attuale. Ho sempre avuto il terrore di essere in bilico in un mondo difficile e poco sostenuto ma ho sempre lottato e non vedo l’ora che tutto finisca per continuare a farlo. Per questo alcune volte resto in silenzio. Ho bisogno di riscrivere quello che sarà e ho bisogno di farlo sapendo che c’è gente che ama il silenzio così come lo intendo io. 

Questo silenzio fa un rumore incredibile.

Marco


Grazie Maestro Laudani per il suo pensiero e per chi non lo conoscesse  può cliccare sul link  
http://www.danzasi.it/notizie/marco-laudani-000269.php