Login   |   Registrati
Indietro

Romaeuropa Festival 2019

Festival/Eventi
Luogo
Roma (RM)
Quando
Dal 17/09/2019 al 24/11/2019
Genere
Danza

Romaeuropa Festival 2019 –

Dal 17 settembre al 24 novembre la Capitale ospiterò la 34 edizione del Romaeuropa Festival 2019: 377 artisti provenienti da 27 paesi sono protagonisti dei 126 eventi in scena in 20 spazi della capitale tra danza, teatro, musica, arti digitali e kids.
Il 17 Settembre il festival si apre all’Auditorium Parco della Musica con un viaggio nel Brasile energico, selvaggio e tagliente della coreografa Lia Rodrigues, per la prima volta al REF con il suo Furia: la danza contemporanea e l’energia delle musiche rituali della Nuova Caledonia caratterizzano una pièce forsennata e a tratti orgiastica. Dal Brasile arriva per la prima volta al festival il 25 e 26 settembre anche Bruno Beltrao con il suo Grupo De Rua in Inoha
Dal 18 al 20 settembre il Teatro Argentina sarà la cornice di Xenos  di Akram Khan. 
Anteprima assoluta, il 4 ottobre alle 21.00 al Mattatoio, per Marco Donnarumma e Margherita Pevere vincitori del Digital Award 2018, che presentano in anteprima assoluta la loro nuova produzione Humane Methods all’insegna del dialogo fra entità umane, robotiche e sintetiche. Alle 22.00 l’appuntamento prosegue con Spirit x Roma di Mara Oscar Cassiani, un percorso basato sulla transizione dalle maschere vernacolari tradizionali della Sardegna verso nuovi riti contemporanei generazionali.
Il 5 ottobre ¡miércoles!, duo composto dalla danzatrice/coreografa Stéphanie Janaina (Messico) e dal musicista Nicolás Jaar (Chile + USA), impegnati in una performance in cui suoni e movimenti sono rigorosamente improvvisati. 
Il 30 e 31 ottobre William Forsythe, uno dei più grandi coreografi nel panorama della danza contemporanea internazionale, torna a Roma al Teatro Olimpico dopo anni di assenza con il suo A Quiet Evening of Dance. In scena sette dei suoi più celebri collaboratori, riuniti per l’occasione, disegnano una panoramica del funzionamento del balletto e della mente del coreografo: il fraseggio costruito dai loro respiri accompagna le immagini geometriche, le posizioni, i movimenti alle origini del balletto classico, con un finale travolgente sulle note di Rameau. Sempre il 30 novembre ma al Mattatoio Enzo Cosimi presenta Forse c’è abbastanza cielo su questi prati.
Dal 13 al 15 novembre all’ Auditorium Parco della Musica Aurélien Bory presenta in prima nazionale aSH, pièce pour Shantala Shivalingappa con la quale chiude la sua trilogia di ritratti di donne, danzatrici e coreografe. Altra prima nazionale il 14 novembre per per Theatrum Mortis con la quale l’ungherese Forte Company mette in scena la morte di Francesco Borromini in forma di un’opera lirica contemporanea.
Il 17 novembre gli event coreografati da Merce Cunningham sono riallestiti dalla sua ex ballerina Jeannie Steele per il corpo di ballo della compagnia Rambert, con le musiche live di Philip Selway (Radiohead) e con i dipinti di Gerard Richter.
Il 22 e 23 novembre al Teatro Vascello lo spagnolo Jesús Rubio Gamo con il suo Gran Bolero trasforma il Bolero di Ravel in un inno alla danza e al movimento.
Da non perdere Dancing Days, la sezione dedicata alla danza europea che vede protagonisti: Arno Schuitemaker (Olanda) con The Way You Sound Tonight (Teatro Vascello 8 e 9 ottobre), il 9 ottobre Chiara Taviani ed Henrique Furtado Viera (Italia-Portogallo) Stand still you ever-moving spheres of heaven e Hamdi  Dridi (Tunisia) con I listen (you) see e, l’11 ottobre, Tu Meur(s) De Terre, il 12 ottobre Elena Sgarbossa con Keo, Andrea Dionisio (Italia), il 13 ottobre la compagnia Kor’sia (Spagna) presenta Double Bill: Somiglianza + Cul de sac e i Leoni d’Argento alla danza 2019 Théo Mercier e Steven Michel (Francia) presentano il 12 e 13 ottobre Affordable Solution for Better Living
Info: Tutta la programmazione del REf19 su romaeuropa.net





Ti potrebbe anche interessare:

Romaeuropa Festival 2019

Romaeuropa Festival 2019

Festival Internazionale di Danza “Lasciateci Sognare” e Premio Nazionale Sfera D’Oro per la Danza

Festival Internazionale di Danza “Lasciateci Sognare” e Premio Nazionale Sfera D’Oro per la Danza

Milano Dancing City

Milano Dancing City

Incontri coreografici

Incontri coreografici