Login   |   Registrati
Indietro

Micha Van Hoecke

> Da Pierino e il Lupo...qualche anno dopo

Critica Spettacoli
Luogo
Teatro Ghione
Via delle Fornaci 37
Roma
Quando
Dal 11/12/2018 al 16/12/2018
Genere
Teatro Danza
Massimo Zannola



Ieri 11 dicembre grande Prima a Roma al Teatro Ghione Da Pierino e il lupo qualche anno dopo … variazione sul tema uno spettacolo di Micha Van Hoecke.

In scena  straordinari artisti :Luciana Savignano, Denis Ganio, Manuel Paruccini e lo stesso Van Hoecke .
La serata  è stata dedicata  da Micha con la presenza di Daniela Maccari al grande coreografo  
Lindsay Kemp recentemente scomparso.

 

Immediatamente lo spettatore respira aria  di non  solo danza ma di tanto e tanto teatro dove solo i “grandi “bambini” sanno farlo e farlo bene  riuscendo con una scopa di saggina a pulire la tristezza di oggi per creare storie dentro a storie e luoghi dentro ad altri luoghi.

Questa variazione sul racconto di Prokof’ev è una fiabesca scatola delle meraviglie dove Parigi non è solo Parigi, Van Hoecke e Ganio iniziano lo spettacolo con bombetta e cappello di paglia nel linguaggio dei  giochi dei bambini quasi a farci desiderare a non voler crescere.
Con le canzoni di Charles Trenet,
Serge Reggiani , di Sinatra, di Aznavour, fino a toccare Cocciante in francese, si sottolinea  la  contrapposizione tra Pierino, che rappresenta la libertà, il coraggio e l’incoscienza e il lupo, magistralmete 
 interpretato da Manuel Paruccini rappresentando il degrado dell’umanità  e che sa approfittare del momento  gustandosi per bene e con pazienza il suo bottino.

 

Lo spettacolo vuole distrarre lo spettatore da questo momento grigio che l'umanità sta vivendo dove l’ironia è fondamentale per ossigenare la vita e sul Duetto buffo di due gatti di Rossini, la grande danzatrice italiana, musa di Béjart ,Luciana Savignano fa le fusa in un scaltro felino, sensuale e consapevolmente ironico gatto.

Uno spettacolo adatto al pubblico di ogni età perché c’è un Pierino in tutti noi , che dovrebbe avere il coraggio di sfidare le  forze del male per un futuro migliore e per questo Van Hoecke fa raccontare la storia del 1939 popolata di animali da giovanissimi interpreti proprio per riflettere “ Ma quando saremo veramente liberi di suonare ballare o scrivere senza i lupi affaristi ?”

Oltre Miki Matsuse è doveroso citare tutti gli artisti per la professionalità e la partecipazione in una macchina artistica molto complessa e perfettamente funzionante con i costumi di Anna Biagiotti: Floriana Caroli, Viola Cecchini, Karen Fantasia, Martina Paruccini, Yoko Wakabayashi.
in scena a Roma al Teatro Ghione fino al 16 dicembre 2018

Ph Roberto Scorta ©️
©️©️




Altre critiche incrociate:

La nascente compagnia Balletto di Parma diretta da Lucia Giuffrida e Francesco Frola.

La nascente compagnia Balletto di Parma diretta da Lucia Giuffrida e Francesco Frola.

“Adolescere” Un inno all’amore grazie all’arte.

“Adolescere” Un inno all’amore grazie all’arte.

 Il Natale in Danza  riparte da Luciano Cannito

Il Natale in Danza riparte da Luciano Cannito

Nunzio Perricone

Nunzio Perricone