Login   |   Registrati
Indietro

“Adolescere” Un inno all’amore grazie all’arte.

Critica Spettacoli
Luogo
Summer Music Festival a Bologna
Quando
24/06/2021
Monica Ratti



“Adolescere”

Un inno all’amore grazie all’arte.

Come sosteneva il pittore statunitense Robert Henri “L’Arte non si può separare dalla vita. E’ l’espressione della più grande necessità della quale la vita è capace “.

Adolescere , il progetto ideato da Cristiano Buzzi, in arte Kris, artista di fama

internazionale, pioniere della street dance italiana,  è andato in scena lo scorso 24 giugno nell’ambito del BSMT Summer Music Festival a Bologna. Sul palco 13 adolescenti che studiano all’ accademia italiana di Hip Hop “Accademy of Excellence “di Lucca di cui Kris ha la direzione artistica.

Non ci è dato sapere chi tra questi ragazzi farà il ballerino, piuttosto che il parrucchiere o l’ingegnere, ma questi giovani possono essere lo strumento per divulgare quel messaggio sociale che è prioritario della cultura hip hop: aggregare; gridare il proprio disagio; utilizzare l’arte per combattere le ingiustizie in un mondo chiassoso, ma sordo.

Nell’hip hop il linguaggio della danza azzera le diversità di colore, di corpo, di cultura; dà la possibilità ad ogni individuo e ad ogni corpo di trovare la propria dimensione, senza dover riprodurre il tipico stereotipo di danzatore o danzatrice.

Questo spettacolo, dinamico, poetico, energetico, è la dimostrazione che l’arte è fondamentale perché diventa stimolo e obiettivo: un modo per questi 13 ragazzi di essere protagonisti del proprio tempo con energia e creatività.

Il lavoro coreografico e lo sviluppo del progetto  è  stato realizzato con la collaborazione degli stessi interpreti, la cui età oscilla tra i 13 e i 17 anni.

 

“Il mio intento è dimostrare che, riuscendo a coinvolgere i nostri giovani su progetti che li appassionano , responsabilizzandoli e sensibilizzandoli su temi che stanno loro a cuore, l’adolescente medio (come lo definisco io),- sempre più immerso nel mondo dei social network -  può creare ARTE. I politici  dovrebbero prestare più attenzione al mondo dell’arte quale eccellente strumento, non solo per formare gli artisti del domani, ma, soprattutto,  per combattere il disagio e per dare stimoli positivi ai nostri giovani “.

Così  afferma Kris  prima di lasciarci alla visione dello spettacolo.

 

Lo spettacolo narra l’evoluzione della vita; la nascita; le prime forme di socializzazione attraverso il gioco; i primi innamoramenti sino alla eterna sfida uomo-donna, sfida che  ci accompagna nel corso della  vita.

Il lavoro si dipana in un crescendo coreografico e musicale, con contaminazioni contemporanee, sapientemente utilizzate.

Tra i giovani danzatori due o tre si distinguono per intensità interpretativa, tanto da farli apparire più grandi della loro età.

Il finale (in vero stile hip hop),  è una jam festosa,  in cui ognuno mostra le proprie peculiarità  tecniche e  personali.  Questo fa scattare in piedi la platea gremita in una standing ovation. Il pubblico, trasportato dall’energia di questi giovani, si trova  coinvolto  a ballare con loro.

Uno spettacolo certamente più interessante e coinvolgente tra tanti proposti da compagnie  che si definiscono “professionali”.

Alla fine, questo successo non  è dovuto tanto alla bravura dei ragazzi,- che è comunque evidente - (nel mondo hip hop ce ne sono moltissimi), ma è proprio il progetto che ha colpito nel segno.

Il  lavoro dovrebbe essere presentato nei teatri , nel circuito teatro ragazzi, invitando le scolaresche che, dopo la visione, dovrebbero fermarsi con i loro compagni-artisti ed impostare un dibattito /confronto. Questi giovani sono portatori sani di ARTE e, in quanto tali,  potrebbero farne comprendere l’importanza meglio di altri.

Sarebbe opportuno tenere sempre presente la citazione dell’attore americano James Earl Jones : “ Le arti sono sempre state importanti per la salute di una Nazione, ma non lo abbiamo ancora capito “.

E’ proprio su questo punto che  Cristiano Buzzi vorrebbe scuotere le coscienze e, con il pubblico del BSMT, Summer Music Festival di Bologna  ci è riuscito appieno!







Monica Ratti

Altre critiche incrociate:

La nascente compagnia Balletto di Parma diretta da Lucia Giuffrida e Francesco Frola.

La nascente compagnia Balletto di Parma diretta da Lucia Giuffrida e Francesco Frola.

 Il Natale in Danza  riparte da Luciano Cannito

Il Natale in Danza riparte da Luciano Cannito

Nunzio Perricone

Nunzio Perricone

Scuole di Danza ... riflessioni  di  Monica Ratti

Scuole di Danza ... riflessioni di Monica Ratti